Il tempo ritrovato

A dare inizio alla vendemmia 2013 è stato, come ogni anno, il Grenache dei vigneti di Ampeleia di Mezzo.
Dopo due annate in cui l'uva era già pronta per essere raccolta verso fine agosto, siamo tornati a tagliare i primi grappoli a settembre, precisamente il 5. Trovarsi a vendemmiare con l'aria settembrina, frizzante e vivace, dona sensazioni più piacevoli sia all'uva che a chi la raccoglie.
Ad oggi abbiamo raccolto il Sangiovese e le uve mediterranee, escluso il tardivo Mourvedre, mentre con i Cabernet franc inizieremo ad ottobre. Il sole e le belle escursioni termiche tra il giorno e la notte stanno regalando ancora più sapore ai piccoli grappoli di questo vitigno, esaltando le sue caratteristiche organolettiche.

Per favorire i processi di maturazione e migliorare ulteriormente la qualità delle uve, abbiamo scelto di dare in tre passaggi alle nostre vigne il preparato biodinamico 501. Si tratta di polvere di quarzo, che va dinamizzata per un'ora e somministrata all’alba, quando le forze di luce iniziano a lavorare e le piante si aprono all’universo.

Anche la cantina, normalmente silenziosa, si riempie di vita e di energie nuove.
Le fermentazioni alcoliche sono iniziate senza sorprese e procedono regolari ed equilibrate; i primi curiosi e timidi assaggi dei nuovi vini ci lasciano con un sorriso.
Vi mando un saluto, assieme allo splendido gruppo che ci sta aiutando in questi giorni così importanti, e a presto per il racconto di questa nuova annata dalla cantina in fermento.



Ampeleia dream team

Ana (Nuova Zelanda), Theresa (Germania), Michela (Torino), Meg (Australia), Massimo (Sassofortino)

 

<< Torna all'elenco