15/10/2009

L'Espresso - Vini d' Italia 2010

Il Progetto Ampeleia, del quale è partecipe la ben nota produttrice trentina Elisabetta Foradori, va assumendo sempre più una fisionomia compiuta: i due vini aziendali, Ampeleia e il cadetto Kepos, nonostante la fantasiosa costituzione varietale, rispondono da par loro in termini di eleganza, godibilità e compiutezza stilistica, sottolineando l'innata qualità del terroir da cui prendono vita.

Molto interessante la proposta di quest'anno, con un Ampeleia che fa valere la maggiore profondità tannica e un Kepos che fa del ritmo e di una più immediata piacevolezza le sue armi migliori.

L'influsso del rovere tende a limitare l'espansione de vini.

  • Ampeleia 2006 (Cabernet Franc, Sangiovese, Altri) 17/20 bt 60000 € 22/26 Bilanciato, di bel carattere, tannini dolci e ben estratti, timbro di legno ben fuso con il corpo del vino persistente
  • Kepos 2007 15/20 bt 60000 € 11/13
<< Torna all'elenco